Comprare casa oggi: se e quando conviene

Comprare casa oggi: se e quando conviene

 

Essere proprietario della propria abitazione è ancora possibile?

Il "mattone" è da sempre l'investimento preferito degli italiani, infatti, circa l'80% desidera comprare casa oggi e diventare proprietario della propria abitazione principale, ma a malapena solo il 60% lo fa. Circa tre italiani su quattro abitano in una casa di proprietà. Tuttavia, a volte, purtroppo, a seconda della propria situazione personale e professionale, del luogo di residenza, del proprio status fiscale, non è sempre possibile effettuare questa operazione. Quindi, prima di acquistare casa si dovrebbe prestare attenzione a molti fattori, ma non è necessariamente così impossibile riuscire nell'impresa.

Investire nel mattone è una scelta intelligente?

Oggigiorno, acquistare una casa è un impegno importante e gravoso, comporta una notevole quantità di denaro oppure, troppo spesso, implica un lavoro fisso, quindi, un reddito stabile e un capitale iniziale per la sottoscrizione di un mutuo – che può essere anche ventennale – atti notarili, tasse e spese varie da sostenere in qualità di proprietari.

Conviene ancora, dunque, cimentarsi in una simile impresa? Comprare casa rappresenta davvero la scelta migliore? Solo se sai pensare a lungo termine e metti la tua qualità di vita nell'equazione, hai buone possibilità di uscirne vincitore.  

I prezzi del mercato immobiliare sono innanzitutto soggetti alla legge della domanda e dell'offerta. Pertanto, occorre prendere in considerazione anche l’andamento del mercato immobiliare di questo periodo. 

Comprare casa oggi per abitarci, per affittarla oppure per rivenderla

Quando si diventa proprietari di un immobile, si è responsabili di tutta una serie di obblighi che vanno al di là di un mero investimento finanziario. Pertanto, comprare una casa semplicemente per andare a viverci non è per forza di cose sinonimo di "investimento immobiliare".

Ecco perché è importante sapere fin dall'inizio il numero di persone che vi dovrà abitare, di conseguenza, che tipo di immobile interessa, la sua ubicazione, il numero di metri quadri e di stanze che servono, se è di nuova costruzione o da ristrutturare.

  • Si può anche impegnare denaro per comprare un immobile – prima casa oppure residenza per le vacanze – per poi rivenderlo e guadagnarci, oppure per affittarlo in toto o solo una camera a fronte di un reddito fisso mensile derivante dalla locazione.
  • Se sei comunque intenzionato ad acquistare, ma vuoi risparmiare molti soldi puoi sempre optare per una vecchia casa da ristrutturare, anche un rudere, oppure comprare un appartamento in fase di costruzione o acquistare un’abitazione tramite un’asta giudiziaria.
  • Qualora volessi comprare una casa già abitata meglio sincerarsi delle sue condizioni, ossia quando è stata costruita e quali criteri sono stati seguiti (ad esempio, se è antisismica o meno).

Consigli utili

Per evitare insidie, assicurati di conoscere il valore di mercato della casa che desideri acquistare. Un agente immobiliare autorizzato o un perito possono aiutarti in questo processo.