News

Acquisto casa su carta: novità sulle tutele

Per chi acquista un’abitazione su carta, ovvero non ancora costruita, basandosi sul progetto del costruttore, sono in arrivo nuove tutele, viste le numerose insidie alle quali si potrebbe andare incontro.

Chi acquista su carta effettivamente  può contare su un prezzo più vantaggioso, ma in vista di una possibile crisi dell’impresa costruttrice, con conseguente perdita degli acconti versati per l’immobile, sono state studiate delle norme che garantiscano che questo non possa accadere.

Il costruttore avrà l’obbligo di consegnare al compratore una fidejussione che, in caso di crisi dell’impresa, garantisca il rimborso degli acconti versati. Dovrà inoltre fornire, al momento della consegna dell’immobile, un’assicurazione decennale che copra eventuali danni derivanti da difetti nella costruzione.

Dal 16 marzo 2019 è previsto  l’obbligo di stipulare il contratto preliminare con l’intervento del notaio.

Sarà questi a verificare la correttezza della fidejussione e il contratto non potrà essere stipulato in assenza di questa. La fidejussione garantirà il rimborso delle somme versate dal futuro acquirente anche in caso di mancato rilascio della polizza indennitaria decennale postuma.

Il mancato rispetto dell’obbligo di stipulare il preliminare con atto pubblico o scrittura privata autenticata comporterà la nullità assoluta del contratto per mancanza di forma.

 

Ufficio Studi Stimacasa

Ricerca immobile


-

05.000.000

Ultime Notizie

Primo trimestre 2019: com’è andato l’immobiliare non residenziale?

L’entità degli investimenti nel settore immobiliare in Italia, nel primo trimestre del 2019, è rimasto essenzialmente lo stesso rispetto allo stesso periodo del 2018, questo nonostante il rallentamento della crescita dell’economia

Leggi ancora

© copyright 2019 - Sviluppo e comunicazione Altravia.com